Altri contenuti - Accesso civico

Sezione relativi all' Accesso Civico previsto dall'Art. 5  d.lgs. n. 33/2013.

L'accesso civico, previsto dall'art. 5 del D. Lgs. n. 33/2013, è il diritto attribuito a qualunque cittadino di chiedere e ottenere documenti, informazioni o dati che l'Ente avrebbe l'obbligo di pubblicare sul proprio sito internet.

L'accesso generalizzato è l'accesso previsto dall'art. 5 comma 2 del decreto trasparenza, relativo a dati, informazioni e documenti formati o detenuti dall'Amministrazione, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del medesimo decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti.

L'accesso civico sancisce il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che l'Ente abbia omesso di pubblicare pur avendone l'obbligo ai sensi del decreto trasparenza.

L'accesso generalizzato comporta il diritto di chiunque di accedere a dati, documenti ed informazioni detenuti dall'Ente, ulteriori rispetto a quelli sottoposti ad obbligo di pubblicazione, ad esclusione di quelli sottoposti al regime di riservatezza.

Entrambi i tipi di accesso possono essere esercitati, in attesa dell'approvazione delle specifiche disposizioni in materia all'interno del Regolamento in materia di accesso generalizzato, civico e documentale (in fase di approvazione), rivolgendosi agli uffici competenti o, comunque, al Responsabile della trasparenza, anche tramite l'indirizzo mail trasparenza@cittametropolitana.torino.it.

La Responsabile della trasparenza è la dott.ssa Domenica Vivenza

I recapiti a cui contattarla sono i seguenti:

La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e sostenuta da un interesse qualificato e deve essere soddisfatta entro 30 giorni, anche tramite la pubblicazione sul sito internet. In caso di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo (art. 2 L. n. 241/1990) e il riscontro deve essere dato entro i successivi 15 giorni.

Il titolare del potere sostitutivo in materia di richiesta di accesso civico, è il Segretario Generale dell'Ente.

I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti: